Viaggiare con la sigaretta elettronica in aereo – Sopravvivere ai controlli

Home / Recensioni Sigarette Elettroniche / Viaggiare con la sigaretta elettronica in aereo – Sopravvivere ai controlli

Lanciarsi in fuga dalla propria casa per un resort caraibico è ormai il sogno di tutti, anche per chi ormai è arrivato in ritardo rispetto alla tabella di marcia della maggior parte dei turisti.
E’ importante in questi casi, oltre a spegnere le luci, gas e assicurare casa proteggere la nostra sigaretta elettronica.
Proteggerla non solo da urti e cadute ma da tutti quei vincoli che viaggiare con la sigaretta elettronica ci impone: primo fra tutti la sigaretta elettronica in aereo.

Non hai ancora trovato la sigaretta elettronica che fa per te? Prova a leggere la nostra raccolta delle migliori sigarette elettroniche in commercio!

Superare i controlli per portare la sigaretta elettronica in Aereo

viaggiare con la sigaretta elettronica

Fermati un attimo, che ne dici di questi?

Prima cosa da fare è quella di avere delle batterie extra, un controllo scrupoloso dell’assenza di danni è da considerarsi un must. In ogni caso assicuratevi di tenerle distanti da magneti o tutto cio che potrebbe accendersi prendendo fuoco vicino a loro.

In secondo luogo, assicuratevi di disattivare il vostro dispositivo per non aver troppi problemi legati a controlli di sicurezza. In questi casi è necessario solamente rimuovere le batterie dalla box della sigaretta elettronica e riporle in un contenitore apporpriato, niente di troppo difficile.

Non penso serva dirvi che la prima regola da rispettare è seguire le normative imposte dallo specifico aereoporto.
E’ importante notare che non si potra mai aprire ed utilizzare la sigaretta elettronica in aereo.
Questo non solo per fastidio verso gli altri passeggeri ma a causa di divieti espliciti delle normative di volo.

Il fumo di sigarette e di altri prodotti contenenti tabacco è stato sempre proibito, salendo in aereo laterlamente al segnale delle cinture sicuramente avrete notato quello del divieto di fumare.
A causa di un interpretazione molto grossolana si è incluso in questo divieto anche le sigarette elettroniche, vietando di conseguenza lo svapo ma non il trasporto di sigarette elettroniche in aereo.

La normativa in materia “sigaretta elettronica in aereo” cosa dice?

sigaretta elettronica in aereo

Ecco quanto riportato da ibtimes.com a seguito di normative del Dipartimento dei trasporti, estesa poi a livello globale:

“All’inizio di quest’anno, il Dipartimento del Trasporto (DOT) ha esplicitamente vietato l’uso di sigarette elettroniche sui voli commerciali. Nel 2015, la PHMSA ha emesso una norma finale che proibisce ai passeggeri aerei di utilizzare le sigarette elettroniche vietando la ricarica dei dispositivi a bordo”.

In sintesi, i passeggeri sono autorizzati a trasportare le sigarette elettroniche in aereo con loro, ma devono spegnerle e non hanno la possibilità di caricare le proprie batterie durante il volo.

Perché le batterie sono importanti da ricordare? CBSNews, ci spiega questo.

“Le sigarette elettroniche sono in genere alimentate da batterie al litio che possono autoincendersi se danneggiate, esposte a temperature eccessive o che presentano un difetto di fabbricazione. “

Per quanto riguarda i liquidi interni alla sigaretta elettronica non dovresto aver nessun problema, assicuratevi invece per quanto riguarda i bussolotti esterni di non averne di capienza superiore ai 100ml.

E voi? Avete gia preso il volo con la vostra sigaretta elettronica? Condividete la vostra storia nei commenti e non dimenticate di seguirci sulle nostre pagine social Facebook e Instagram.

Scheda Tecnica
Data
Nome Recensione
sigaretta elettronica in aereo
Valutazione
51star1star1star1star1star

Fallo sapere ai tuoi amici!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *