Aromi sigaretta elettronica – Tutto quello che c’è da sapere sui liquidi nel 2017

Home / Liquidi sigaretta elettronica / Aromi sigaretta elettronica – Tutto quello che c’è da sapere sui liquidi nel 2017

Come vi avevo promesso tempo fa ecco a voi una guida strutturata in diverse parti: prima di tutto scopriremo i vari aromi sigaretta elettronica, i gusti e i liquidi e successivamente la “chiccha” dell’articolo. Un tipo solo per pro: come creare i liquidi per la vostra sigaretta elettronica direttamente in casa miscelando le basi e gli aromi dando libero sfogo alla vostra creatività. Chissà, potete anche farli conoscere anche ai vostri amici, cominciamo con un po di basi, necessarie per comprendere tutti i vari steps da seguire.

Sei invece alla ricerca di una sigaretta elettronica o qualche modello di vapes piu specifico? Prova a leggere queste buyer’s guide riguardo il sigaretta elettronica prezzo e il sigaretta elettronica costo

Un po di basi prima di creare gli aromi sigaretta elettronica

sigaretta elettronica aromi

La sigaretta elettronica è composta da 2 parti fondamentali:

  1. l’atomizzatore
  2. la box

La prima parte della sigaretta elettronica è l’atomizzatore. Un atomizzatore è composto dal contenitore o tank che contiene il liquido e dal boccaglio o drip-tip. Il contenitore contiene al suo interno un piccolo cilindro metallico con dentro la resistenza o coil. L’atomizzatore ha la funzione di vaporizzare il liquido, grazie alla resistenza che si scalda, permettendo di aspirarlo dal drip-tip.

La box invece è quella parte che fa funzionare il tutto, in poche parole è il cuore della sigaretta elettronica, perché mediante le batterie poste al suo interno, riscalda il “pin” (fluttuante o non) che a sua volta fa contatto con la coil per poi terminare il processo prima elencato.

Quindi si tratta di un processo alquanto semplice che ritengo sia giusto capire per poi spiegare al meglio che tipo di liquidi ed aromi per sigaretta elettronica scegliere, in base alle esigenze e ai gusti personali che ognuno di noi ha.

Si lo ammetto, ho complicato un po le cose rispetto ai precedenti articoli, se non vi è chiaro qualche passaggio o step torna alla nostra precedente guida sulla sigaretta elettronica migliore. All’interno di essa spiegherò passo passo il funzionamento delle principali parti e come valutare l’acquisto di quella fatta apposta per te.

Facciamo un po di chiarezza: gli aromi sigaretta elettronica si possono svapare?

Una cosa assolutamente da ricordare, che a molti utenti non è chiara, è il fatto che gli aromi non vanno svapati da soli. Per essere appunto utilizzati, devono assolutamente essere accompagnati da un liquido base, acquistabile separatamente con densità diverse l’uno dall’altro, in base al tipo di coil (resistenza) montata sul camino mobile o non del tank, ovvero il contenitore che verrà posto a sua volta sulla box contenente le batterie.

Liquidi sigaretta elettronica – Ecco da cosa sono formati

liquidi sigaretta elettronica

Dopo aver capito da cosa è formato un liquido e soprattutto la differenza tra liquido e armonia, è utile sapere che tipo di aroma bisogna utilizzare.

La buona riuscita di un liquido, dipende da uno stretto equilibrio tra dosaggio di aroma per sigaretta elettronica e liquido base, che ovviamente dipende da composto a composto.

Grazie a questo sito potrai capire come ottenere una resa aromatica migliore ed ottenere un ottimo concentrato senza lo spreco materiale.

“SE USI LIQUIDO BASE CONTENENTE NICOTINA USA LE PRECAUZIONI DEL CASO!”

Ovviamente il dosaggio dipende da che aroma per sigaretta elettronica intendi usare. Per farti capire meglio ecco un esempio pratico: se dovessi utilizzare un aroma all’anice, per esempio, noterai che potrebbe essere molto più forte al livello di resa aromatica, rispetto ad un aroma alla fragola ed il dosaggio, di conseguenza, dovrà essere diverso.

Ti sei mai chiesto come preparare un liquido fai da te?

aromi sigaretta elettronica fatti in casa

Un liquido per sigaretta elettronica, come detto prima, è composto da una base e un aroma che verrà diluito in un secondo momento, in maniera tale da preparare un composto ben equilibrato.

Personalmente ritengo che sia molto semplice preparare questi tipi di composti, adottando e mantenendo però, specifiche precauzioni per ottenere un lavoro finito al massimo delle proprie aspettative.

Per iniziare vorrei consigliarvi giusto un po di aromi e basi per sigaretta elettronica che farebbero al caso vostro:

Aromi Sigaretta Elettronica Consigliati

  1. Aroma concentrato DEA Flavour 10ml Anice
  2. Aroma concentrato DEA Flavour 10ml Biscotto
  3. Aroma concentrato ToB 10 ml Zeus
  4. Aroma concentrato ToB 10 ml Ermes

Basi per Sigaretta Elettronica – Quali scegliere

  1. King Liquid Base 250 ml vpg 50/50 (nicotina a discrezione del cliente)
  2. T-SVAPO Base neutra 100 ml vpg 50/50 (nicotina a discrezione del cliente)
  3. DKS – Base 100 ml vpg 100% naturale (nicotina a discrezione del cliente)

Occorrente:

Il processo è semplicissimo, ciò che occorre è una siringa da laboratorio preferibilmente senza ago, una boccetta vuota da 10/15 o addirittura 20 ml, base e aroma per sigaretta elettronica.

Processo:

Versare mediante siringa la base fino a metà boccetta, in seguito tramite il contagocce già applicato sul contenitore dell’aroma versare tot gocce/ml (le gocce o ml sono riportati nella maggior parte dei casi sul foglietto illustrativo dell’aroma), versare la restante parte di base, chiudere con attenzione la boccia contenente la miscela e agitare con forza per qualche minuto ed infine lasciar riposare per qualche giorno.

questo è il modo più semplice ed allo stesso tempo efficace per ottenere un prodotto degno di essere svapato  

Creare l’aroma per sigaretta elettronica perfetto – Come lavorare sul gusto

aromi sigaretta elettronica preparatore

Il consiglio che ti do per creare il liquido perfetto è iniziare con dosi molto basse di aromi sigaretta elettronica su liquido base, nel caso dovessi aggiungerne ancora, fai sempre tempo!

Viceversa, se il dosaggio è troppo alto, tornare indietro è quasi impossibile!

Regola base dello svapo: una volta preparata la miscela, non va svapata subito ma lasciata decantare e fermentare al buio per qualche giorno, contenitore preferibilmente in vetro.

Rischi e pericoli riguardanti la densità del liquido e dell’aroma sigaretta elettronica

sigaretta elettronica aromi

Il rischio principale nel fare errori nella composizione di un liquido, quindi nella sua densità causerà una rottura nel lungo periodo della sigaretta elettronica.

Il rischio di utilizzare un liquido troppo denso, causerebbe gravi danni alla coil, specialmente se si tratta di una resistenza pre-fatta, perchè più è elevata la densità, prima si danneggia il cotone che è a contatto con il filo, non riesce ad assorbire in maniera ottimale il liquido base con una percentuale di aroma per sigaretta elettronica.

Quindi una cosa assolutamente fondamentale è avere una base neutra per poter diluire l’aroma concentrato in modo da rendere piacevole e sicura la svapata.

Conclusioni

aromi sigaretta elettronica header

Dopo aver visto quali sono gli aromi sigaretta elettronica e la distinzione da un liquido (liquido è la somma tra base e aroma, quindi un suo sottoinsieme) a questo punto dovrete avere imparato a creare i vostri liquidi fai da te.

Si tratta ancora di una versione 1.0, chiamiamola alpha, quindi commenti e consigli sono obbligatori a fine articolo. Se hai riscontrato qualche problema nella creazione o un dettaglio che non ti è chiaro faccelo sapere.
Non dimenticarti inoltre di condividere il nostro articolo sugli aromi sigaretta elettronica sui tuoi social network preferiti.

Ci vediamo al prossimo articolo!

Scheda Tecnica
Data
Nome Recensione
aromi sigaretta elettronica
Valutazione
51star1star1star1star1star

Related Post

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *